nel 2020 è corretta ed è stata pagata tassa di 10 euro per classe di concorso

Concorso ordinario scuola secondaria primo e secondo grado: pubblicato il Decreto Dipartimentale del 5 gennaio 2022 di rettifica del bando 2020, quindi è tutto pronto per lo svolgimento delle prove. Emergenza sanitaria permettendo.

Le domande di partecipazione sono state presentate entro il 31 luglio 2020
Il concorso che si svolgerà nelle prossime settimane fa ancora riferimento al bando 2020, quindi non sarà possibile nuove domande di partecipazione (tranne per le classi di concorso STEM, ma il nuovo bando deve ancora essere pubblicato).

Come controllare che la domanda del 2020 sia stata inviata correttamente?
E’ passato così tanto tempo da quella procedura di iscrizione che qualche candidato fatica a rimettere in riga le informazioni. Primo step: assicurarsi di aver inviato correttamente la domanda.

All’interno di Istanze online, sul sito del Ministero, al quale dal 1° ottobre 2021 si accede con SPID è possibile accedere alla propria AREA RISERVATA.

In essa è presente l’AVVISO

“tutto ciò che riguarda i concorsi quali istanze di partecipazione, risultati delle prove, visione degli elaborati e posizione in graduatoria, è disponibile nella “Piattaforma concorsi e procedure selettive” al link ”

https://www.miur.gov.it/-/piattaforma-concorsi-e-procedure-selettive.

Il link porta dunque alla pagina delle domande relative ai concorsi, all’interno della quale si trova la

“Lista domande presentate”

Un procedimento più semplice è quello di verificare il documento in formato .pdf inserito subito dopo l’inoltro nella sezione “Archivio” presente sulla home page di istanze online del candidato

Il documento è stato contestualmente inviato dal sistema agli indirizzi di posta elettronica noti del candidato, ad eccezione di quella certificata

indirizzo di posta elettronica istituzionale, se in possesso (nome.cognome@posta.istruzione.it)
indirizzo di posta elettronica privato
Per quante classi di concorso si poteva partecipare
Ricordiamo che il bando imponeva il limite di max una classe di concorso per la scuola secondaria di I e max una classe di concorso della scuola secondaria di II grado, nonché per le procedure di sostegno se in possesso di relativo titolo di specializzazione.

Dunque al max quattro procedure (se una o due di queste non sono già state svolte con il concorso STEM dell’estate 2021).

Chiamami